28 Maggio 2020
- Suore Apostoline, Animazione Vocazionale, Sussidi Vocazionali, Vita Apostolina

CHI ABITA I NOSTRI VUOTI?

Ciao a tutti e buon giovedì vocazionale!

Cosa hai fatto quando è cominciato questo tempo di pandemia? Come hai reagito? Come hai vissuto i mesi che sono venuti dopo?

Questa domanda a bruciapelo ci catapulta nella rilettura dei mesi trascorsi e quelli che stiamo continuando a vivere… In questa situazione abbiamo percepito un grande vuoto dentro e intorno a noi. Un vuoto che, forse, abbiamo tentato di riempire rincorrendo momenti di preghiera, ritrovando vecchie passioni e scoprendo mille modi per rimanere in contatto.

In questo giovedì vocazionale la domanda importante che possiamo farci è se questo vuoto tutte queste cose lo hanno riempito…! Oppure se sia rimasto grande come una voragine o magari allargato…

Cosa abbiamo scoperto in questa situazione?

Io ho ritrovato una espressione che qualche anno fa una persona a cui sono molto grata mi ha regalato: “Nel vuoto entro Dio!”

Nei vuoti della vita, nelle grandi desolazioni, nei momenti difficili, nessuno e niente può riempire quel vuoto che ci abita…solo Dio! E tu come lo hai riempito? Hai lasciato che questo Dio lo abitasse? Oppure ti sei lasciato travolgere da un susseguirsi di emozioni, realtà, cose che poi alla fine non lasciano niente?

In questo giovedì vocazionale che sta per concludere questo mese di Maggio, una delle cose semplici che possiamo fare è affidarci a Maria, che nella Famiglia Paolina veneriamo come Regina degli Apostoli. Lei nel cenacolo ha lasciato che Dio abitasse quel vuoto, il vuoto di quegli Apostoli. Possiamo, magari, riscoprire una preghiera semplice, quella del rosario. E questo è il rosario che abbiamo pregato all’inizio di questa pandemia in una diretta dalla nostra casa di Castel Gandolfo. Lo trovi qui:

Chiediti come questo vuoto può essere abitato da Dio… Qual è quel modo semplice che non tappa i buchi ma che ti lascia guardare con serenità le incertezze della vita, anche le situazioni più difficili?

Impariamo da Maria come lasciare a Dio il diritto di riempire i vuoti della vita.

Buona ricerca…

sr. Giulia Antonazzo, ap