notizia

Quella notte…

Cosa dice, allora, questo testo a noi oggi?
L’importanza di rivivere, non solo ricordare, ogni liberazione e la liberazione definitiva operata da Dio nella Prima Pasqua e nella Pasqua definitiva vissuta da Gesù.
Quella notte è ogni nostra notte in cui abbiamo scoperto una luce che veniva da Lui, in cui non ci siamo sentiti soli ma siamo diventati “un popolo” con chi ci era accanto.

scopri di più
notizia

Alla sua presenza

Questo episodio della vita di Abramo ci mostra quanto il Signore osi nel coinvolgersi con l’uomo e nell’avvicinarsi a lui, a tal punto da stare alla sua presenza. Il peccato di Sodoma e Gomorra, come si vedrà dopo, è proprio quello invece di rifiutare qualsiasi vicinanza di Dio.

scopri di più
notizia

Una straordinarietà a portata di mano

La parola di un Dio così straordinario, operatore di prodigi, tuttavia non è fuori dalla portata dell’uomo perché Egli stesso non l’ha nascosta tra le stelle del firmamento ma l’ha posta sulla bocca perché possiamo, allora come oggi, comunicarla e persino “mangiarla”, immagine metaforica che usa per esempio il profeta Ezechiele oltre che il Deuteronomio stesso (cfr. Dt 8,3/ Ez 2-3). Non l’ha posta negli abissi del mare ma nel profondo del cuore perché possiamo “farla”, metterla in pratica, trasformarla in gesti concreti (cfr. Lc 10).

scopri di più
notizia

Sarebbe bastato meno?

Gesti non richiesti, come quelli di Elia e Eliseo, parlano di una passione per il Regno di Dio in cui si ha voglia di fare qualcosa che non necessariamente serve ma che, silenziosamente, dice tanto del proprio modo di vivere l’amore che, è fatto, tante volte, di “gesti in più” che non servirebbero ma sono fondamentali per chi ama e per chi è amato.

scopri di più
notizia

Come in una danza

È stupefacente un Dio che, nell’arte di creare, sceglie di giocare. E il mondo che ci ha donato risponde al gioco, basti pensare alle nuvole, o alla potenza stupefacente dell’acqua, ai milioni di stelle che ci permettono di sognare… Chissà che dal nostro Dio non possiamo imparare, come ci insegnano questi testi antichi, a prenderci meno sul serio e a lasciare che il mondo, creato per noi, ogni tanto, ci coinvolga nella sua danza felice.

scopri di più
notizia

Chronos e Kairós

Il cammino della Chiesa è fatto di un tempo lungo fatto di tanti momenti di grazia in cui ci accorgiamo che Dio volge il suo sguardo su di noi. E tutto, la vita quotidiana, e quelle cose uniche che la rendono bella, sono di Dio, dice Gesù.

scopri di più