“ TUTTO sa di miracolo ”

(di sr. Laura Cenci, direttrice di SE VUOI)

L’8 settembre 1959 nascevano ufficialmente le Suore Apostoline (istituto Regina degli Apostoli per le Vocazioni), fondate dal beato Giacomo Alberione (Fondatore della Famiglia Paolina). E l’8 settembre 2019 una grande festa celebra questo momento, anche attraverso i 60esimi e i 50esimi di professione di alcune sorelle, e la prima professione di Giulia, una nostra novizia. Viviamo tutto questo con una profonda gratitudine a Dio che ci ha chiamate nella Chiesa e nel mondo per annunciare (con i mezzi tradizionali e moderni) il Vangelo della Vocazione! 


60
anni fa il beato don Giacomo Alberione indicò la zona di Castel Gandolfo, vicino a Roma,  come possibile luogo dove aprire la Prima Casa delle Suore Apostoline.
Una “piccola casa”, abitata dalle prime 7 suore, e situata nella periferia della città. Attorno ad essa meravigliosi alberi di pesche e tanto verde. E all’ingresso del cortile una statua della Regina degli Apostoli che accoglie chiunque entra. Sì, perché il nostro nome per intero è Istituto Regina degli Apostoli per le Vocazioni! 

Il Fondatore ci ha volute in periferia. In un luogo semplice, perché tutti possano sentirsi a CASA, quando varcano la soglia di questa comunità.
Perché è solo quando ci si sente a casa che emerge la libertà, nascono relazioni vere e si sperimenta la pace con se stessi e con il mondo. Tutto questo permette, a chi è in ricerca della propria vocazione, di aprirsi al sogno/chiamata che porta dentro di sé, e trovare il coraggio e la gioia di sceglierlo e seguirlo. Per questo, oggi, la Prima Casa delle Suore Apostoline è chiamata Casa Madre; essa è Madre delle sorelle che ora sono sparse per l’Italia e per il mondo; ed è Madre anche di tutte quelle centinaia di giovani che, proprio qui, hanno scoperto la loro chiamata alla vita consacrata, al sacerdozio, al matrimonio, alla vita missionaria… Altri, sempre in questo posto, hanno ritrovato i motivi per ravvivare la propria personale vocazione.

Questa CASA è anche il luogo dove la creatività editoriale spiega le ali per portare il Vangelo della Vocazione lì dove non possiamo arrivare di persona: qui si realizza la rivista SE VUOI (nata a pochi mesi dalla fondazione); le Mostre vocazionali, l’Editoria con i testi per i Campi vocazionali, i libri… , i social e tutti quei minimedia che lasciano un “messaggio di vita” a chi li riceve.

Da questa casa hanno preso vita nuove comunità in Italia con compiti ben specifici: a Roma c’è la comunità con la Libreria-Centro Vocazionale, per promuovere la cultura della vocazione; a Velletri  (RM) c’è la comunità inserita nel Centro di Spiritualità S. Maria dell’Acero, per far incontrare ogni persona con il Dio che chiama, attraverso l’accoglienza di gruppi e incontri formativi, in collaborazione con la Diocesi; a Pisa c’è la comunità inserita nella parrocchia Universitaria di San Frediano, per accompagnare – attraverso cammini di fede – il sogno professionale e vocazionale di tanti giovani.
…E poi siamo in Brasile e in Polonia!

Per tutti questi anni che Dio ci ha donato non possiamo fare altro che dire grazie! …Perché tutto questo sa di miracolo!