notizia

Poche cose necessarie

Parlare di pace non è mai semplice o scontato, soprattutto in questo tempo. Sin dai primi passi della Chiesa la pace passa attraverso una grande tensione ed è il frutto di discernimento, dialogo e assunzione di responsabilità.

scopri di più
notizia

Marcia indietro

Chissà che questa geografia non abbia da dire qualcosa anche a noi su come sia importante a volte “fare marcia indietro” e assicurarsi che l’altro stia bene, che le incomprensioni siano sanate. Non occorre arrivare ai propri obiettivi, persino evangelici, se abbiamo perso per strada qualcuno.

scopri di più
notizia

Passi di danza

Non si può fermare il vento, ci si stanca inutilmente. Quello che si può fare, invece, è imparare a danzare con esso, a muoversi non in modo scoordinato o casuale, ma con gesti e movimenti precisi, lasciandosi portare, accogliendo il nuovo e la vita che vuole entrare. I passi di danza dello Spirito sono franchezza, apertura, lasciar andare.

scopri di più
notizia

Lieti di essere oltraggiati

Che importa, Signore, allora, quello che ognuno di noi può e sa fare, quello che conta è poter condividere la gioia dei primi apostoli, che seppero dimenticare i propri tradimenti e le proprie fughe e si lasciarono riamare da te! Di cosa essere giudicati degni, Signore, se non di condividere la tua stessa sorte e poter dare anche noi «la vita per gli amici»!

scopri di più
notizia

Lo spazio nuovo dell’altro

“Pace a voi!” (Gv 20,19-31). Siamo costruttori di pace partendo da uno sguardo di fede verso le realtà in cui siamo, per accorgerci di quello che già c’è e che il Signore aggiunge e non ci fa mancare attraverso la presenza del fratello.

scopri di più
notizia

Un’alleanza di pace

Il Signore con la sua pace ripara ciò che è ferito facendo gioire l’animo che non era più capace di farlo; restituisce una condizione quasi primordiale in cui, come il primo uomo e la prima donna, possiamo godere dei frutti del giardino (cfr. Gen 1,29). Ricevere questo suo dono è essere paghi della vita e sicuri del bene ricevuto, mai più soli, contenti di ciò che si ha e ciò che si è.

scopri di più