notizia

“Mani fedeli”

Le mani di Mosè erano stanche di essere innalzate al cielo, come capita a tutti coloro che, sotto il peso della giornata, e della vita, smettono di rivolgere lo sguardo a Dio, talvolta percepito come assente.

scopri di più
notizia

Gratitudine e fede

Gesù ha talmente preso sul serio la potenza del ringraziamento (in ebraico todah, in greco eucaristia) da accettare di morire ‘ringraziando in anticipo’ il Padre, nella certezza che lo avrebbe resuscitato da morte.

scopri di più
notizia

La stabilità di un sogno

Come può un sogno opporsi a tutto ciò che opprime un mondo in cui i malvagi sembrano vincere? Eppure Dio parla proprio così al popolo, attraverso le idee sognate da un uomo che è disposto a vivere per lui, a rimanere saldo e stabile nella sua fede.

scopri di più
notizia

Mondanità

Gesù, tu sei l’unico disposto ad assumere il punto di vista dei poveri e a vedere la realtà con i loro occhi: fa’ che ci accorgiamo di chi sta seduto ai piedi delle nostre mense, mendìco di attenzione e cura, e che usiamo i nostri beni materiali e spirituali per volersi bene come fratelli.

scopri di più
notizia

Il novilunio e lo shabbát

Quello che Amos sta denunciando non è solo l’ingiustizia nella società ma anche una deriva del culto, svuotato del suo senso. Tutte e due queste feste servivano a scandire il tempo umano: il novilunio, i mesi; il sabato, le settimane. Ciò significa che il tempo, per i potenti di Israele, non è più il tempo di Dio.

scopri di più
notizia

Un progetto da salvare

La misericordia che Dio ci dona non è a buon mercato, ha un costo altissimo nel quale, come Mosè, ci sentiamo coinvolti man mano che diventiamo parte di questo splendido progetto d’amore di Dio per l’umanità.

scopri di più